Quasi quindici anni fa esordisce nella terra del Sol Levante una serie destinata ad entrare nel panorama culturale videoludico giapponese. Si chiama Monster Hunter, un gioco in cui, come suggerisce il nome, tutto ruota attorno alla caccia di enormi mostri: il successo è inaspettato e immediato, tanto che Capcom comincia a programmare orde di seguiti, …

Come la storia del videogioco ciclicamente insegna, qualità non sempre fa rima con successo. Può accadere che un determinato prodotto esprima un’estetica, idee o soluzioni di gioco così peculiari e divergenti rispetto agli standard correnti da non venir compreso dai più, né tantomeno apprezzato. Spesso, ciò è prerogativa di quei titoli che nascono dall’impulso espressivo …

Un pira orrenda di cadaveri che bruciano lentamente. Corpi spaccati, recisi, ammassati come bestie maciullate, divorati poco a poco dalle fiamme. Sono le macerie umane di una guerra misteriosa, quelle su cui si sofferma la prima inquadratura di Death’s Gambit, il soulslike bidimensionale firmato dal team White Rabbit che fin dall’annuncio aveva risvegliato la curiosità …

Ninja Theory è sempre stato un team eclettico, dotato di un notevole estro artistico e di comprovate capacità tecniche. Un titolo come Heavenly Sword, benché imperfetto, gli ha permesso di entrare nel cuore del grande pubblico, definendo una netta predilezione per gli action adventure che, con Enslaved prima e DmC poi, li ha condotti ad …

Tomania, Arstotzka, Asposia. Luoghi finzionali che dal cinema al videogioco rimandano a territori comuni: dittatura, persecuzione, regimi autoritari e fanatismi. Con tono e respiro differente, sia Il Grande Dittatore di Chaplin, che Papers, Please che The Inner World affrontano le derive oscure dell’animo umano. Se è vero che la genesi di alcune opere è talvolta …

maturata su altri lidi racing e poi applicata al Circus iridato a partire dall’ormai lontano F1 2010 (il prequel, del 2009, era uscito solo su un ventaglio assai ristretto di dispositivi). Nello specifico, F1 2018 era stato presentato nei mesi scorsi in pompa magna, forte, a detta dei Codies, di una Carriera fortemente vitaminizzata e …

Recensire un prodotto come questo? Un lavoro facile, facilissimo ed al contempo praticamente impossibile! Del resto Shenmue, come abbiamo detto e ripetuto fin dall’annuncio del terzo capitolo, è figlio del suo tempo: è un’idea letteralmente trapassata, morta nel momento in cui il discorso che ha introdotto è stato portato avanti da altri, che l’hanno ripreso, …

Confesso di avere un ricordo lucido eppure al tempo stesso piuttosto vago del primo Guacamelee!. Mi spiego meglio: ho una chiara memoria del fatto che, all’epoca del suo debutto su PlayStation 3, il vivace metroidvania dei canadesi Drinkbox Studios mi fosse piaciuto moltissimo, e che anzi mi avesse proprio entusiasmato con quel suo stile messicaneggiante …

Inquisitor – Martyr è costretto a sostenere sulle spalle un peso non indifferente: il gioco di NeocoreGames (The Incredible Adventures of Van Helsing, King Arthur: The Role-playing Wargame) è infatti il primo action RPG a sfruttare l’universo di Warhammer 40.000. Il gioco è uscito su PC da qualche mese dopo un bel po’ di militanza …

Perché non abbiamo mai dato un tondo nove agli Yakuza? In più di un caso parte delle motivazioni è legata alla vecchiaia del comparto visivo: la versione in inglese di ogni capitolo ci mette talmente tanto ad arrivare nei negozi che nel frattempo il comparto audiovisivo non fa più scalpore. E del resto come potrebbe: …