CI Games – Ecco le dichiarazioni ufficiali dello studio polacco


Ieri vi abbiamo accennato del mea culpa di CI Games, che confessa di aver appreso dai propri errori per quanto riguarda l’avere ambizioni che puntano troppo in alto. La lezione è stata appresa dal flop che è stato Sniper Ghost Warrior 3, come vi abbiamo già spiegato ieri.

Grazie al comunicato stampa rilasciato in giornata dallo studio polacco, possiamo leggere le loro parole ufficiali.

COMUNICATO STAMPA

CI Games svela su cosa si concentrerà in futuro la compagnia

Varsavia, Polonia (27 giugno 2017) – Nella giornata di oggi, CI Games ha annunciato le strategia future della compagnia, tra queste ci sono dei progetti che stanno procedendo.

La compagnia ha confermato le proprie intenzioni di creare un nuovo sparatutto tattico che verrà annunciato più avanti. Inoltre, CI Games ha confermato i propri commenti circa un sequel dell’acclamato Lords of the Fallen, e sul continuo supporto che daranno a Sniper Ghost Warrior 3, che riceverà degli aggiornamenti lungo tutto il 2017.

“Abbiamo imparato molto, come squadra, durante lo sviluppo di Sniper Ghost Warrior 3, e gran parte di questo ha plasmato i talenti individuali del team, ma anche lo studio in sé”, ha dichiarato l’amministratore delegato, Marek Tymiński. “Quanto abbiamo iniziato a sviluppare SGW3, abbiamo deciso di fare un gioco enorme, dato che era un open-world, e solo ora ci siamo resi conto di quanto fosse ambizioso questo progetto rispetto al tempo che avevamo a disposizione per completarlo. Abbiamo fatto male i calzoli, considerando la grandezza del nostro team e il tempo che avevamo per completarlo. Dichiarandolo un gioco AAA, ci ha distolto da quello che avremmo potuto fare egregiamente. Ci siamo concentrati troppo sull’essere all’altezza degli altri giochi di quella categoria, in termini di valori di produzioni e caratteristiche, ed è stato un grosso errore.

Tymiński prosegue così: “Tutto questo ci è servito ampiamente da lezione, e ci stiamo concentrando sul nostro nuovo progetto. Stiamo pianificando di creare uno sparatutto tattico grandioso, dove ci concentreremo sul gameplay da urlo, sulle meccaniche di gioco, e delle missioni profonde che non verranno messe in secondo piano da un mondo open-world. Vogliamo creare un gioco ancora più tattico di SGW3, e sono convinto che negli ultimi tre anni siamo stati in grado di mettere le basi solide su cui costruire il nostro prossimo gioco.”

Link di riferimento: http://www.gamestorm.it