Varie connessioni tra TLoZ: Breath of the Wild ed il titolo capostipite della saga


In questi giorni, Nintendo ha mostrato tanto del nuovo gioco The Legend of Zelda: Breath of the Wild e oggi, tramite un post su un blog intitolato “Hyrule: Then and Now”, la compagnia ha sottolineato varie analogie tra il nuovo nato e l’avventura originale di Link, uscita su NES nel 1987.

La prima connessione, è l’uomo anziano che si incontra all’inizio del gioco e che dà a Link la sua spada. Anche se il suo ruolo non è così cruciale nel nuovo Zelda, il vecchio presta a Link una torcia quando necessario e altri items utili. Per le armi, Nintendo dice che “Bisogna trovare il modo di craftarle, incluso l’agguantarle al nemico”.

Poi c’è la location Spectacle Rock, già vista in altri titoli della saga, ma stavolta sarà uno spettacolo da vedere e più “Montagnoso di prima”.

In The Legend of Zelda, i giocatori potevano usare una zattera per muoversi liberamente in acqua. La zattera ritorna in Breath of the Wild quando “Il fiume sembra troppo freddo perché link possa attraversarlo a nuoto”.

Il dungeon finale nel gioco originale aveva la forma di un teschio, ed è proprio lo stesso per uno dei covi nemici di Breath of the Wild.

Nintendo termina il post con una sfida ironica:

“Si dice che vi siano molte più connessioni The Legend of Zelda e The Legend of Zelda: Breath of the Wild. Perché non fate in modo che la vostra missione diventi il trovarle tutte?”

The Legend of Zelda: Breath of the Wild, come recentemente rivelato da Nintendo, sarà lanciato nel 2017 per Nintendo Switch e Wii U.

Link di riferimento: http://www.dualshockers.com/

Previous PS Plus - Svelata l'offerta ''Instant Game Collection'' di novembre
Next L’associazione PETA se la prende con Nintendo Switch e il suo titolo 1-2-Switch

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *